TEATRI CHIUSI? PER NULLA IN QUESTO NUOVO MESE DI CHIUSURA AL PUBBLICO I TEATRI RESTANO ATTIVI E NON LASCIANO SOLI GLI SPETTATORI

“A casa nostra” è un progetto di residenze teatrali promosso dalla Regione del Veneto e realizzato dalla Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza in collaborazione con Arteven e Teatro Stabile del Veneto.

La Piccionaia è una delle 8 compagnie professionali venete ad aver vinto il bando “A casa nostra” che riunisce 8 Teatri Comunali della regione con l’intento di dare sostegno alla produzione dello spettacolo dal vivo e insieme un servizio culturale accessibile ed inclusivo per i cittadini.

Si tratta di un innovativo progetto finanziato dalla Regione del Veneto per “rimettere in moto” il sistema dello spettacolo dal vivo regionale,  dedicato a compagnie venete attive nella nostra Regione da almeno 3 anni (teatro, danza, musica) chiamate ad operare nei teatri comunali con delle residenze artistiche  per innescare dei meccanismi virtuosi di rinascita del teatro come comparto creativo e produttivo.

Il progetto è realizzato dalla Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza, capofila per i teatri comunali, in partnership con Arteven – Circuito Multisciplinare Regionale e con il Teatro Stabile del Veneto; coordinatore artistico del progetto  è Giancarlo Marinelli, scrittore e regista. A Casa Nostra è realizzato nell’ambito dell’Accordo di programma Regione del Veneto. L.R. 22 febbraio 1999, n.7 – art. 51.

Il progetto partito in novembre propone diverse attività ancora consentite dopo l’entrata in vigore dell’ultimo DPCM. I Teatri oggi sono chiusi al pubblico, ma ospitano la macchina di produzione che farà nascere gli spettacoli presentati domani.

Dal 2 novembre infatti il Teatro Ballarin è di nuovo abitato. Ospita 10 giornate di prove in residenza artistica per la costruzione di una produzione de La Piccionaia per le nuove generazioni. Il lavoro, per la regia di Aurora Candelli che sarà in scena con Julio Escamilla e si avvarrà della consulenza di Marta Dalla Via alla drammaturgia e di Valentina Dal Mas al movimento, sarà un lavoro per i più piccoli sul tema della relazione e dello sguardo. Lo spettacolo debutterà con una prova aperta al pubblico in presenza al Teatro Ballarin nel 2021.

Oltre alle prove, si comincia con la proposta di un percorso on line guardando avanti a quando si potranno riabitare i teatri. Il programma prevede attività per gli adulti e per i piccoli e le loro famiglie, che partono in entrambi i casi dal coinvolgimento diretto degli spettatori.

Si parte in novembre con un programma on line gratuito di avvicinamento degli spettatori alla produzione della compagnia Fratelli Dalla Via che presenteranno in tre diversi webinar letture e riflessioni intorno a tre loro produzioni perché sia il pubblico a scegliere quale delle tre vuole vedere in scena, dal vivo, nel 2021. Sarà infatti attivato un meccanismo di voto via social che stabilirà quale lavoro vedremo in scena.

Martedì 17 novembre alle ore 19 si comincia col webinar sul tema del linguaggio a partire dallo spettacolo “Drammatica elementare”, si prosegue martedì 24 novembre con il tema del paesaggio e lo spettacolo “Piccolo mondo alpino” e il programma si chiude martedì 1° dicembre con il tema dell’impresa a partire da “Mio figlio era come un padre per me”.

On line sarà proposto anche uno speciale percorso dedicato alle famiglie: il 4, 11 e 14 dicembre alle ore 18 saranno pubblicati i video realizzati da Aurora Candelli e Julio Escamilla “Occhi chiusi”, tre webplay, per proporre alle famiglie dei giochi teatrali per passare il tempo durante il periodo natalizio.

Tra le attività previste a distanza anche un importante focus dedicato alle difficoltà delle famiglie e dei bambini in questi lunghi mesi segnati dalla Pandemia: “I nuovi abbracci”, un incontro pensato per insegnanti, genitori ed educatori con la psicologa Alessandra Spanò che parlerà delle possibili nuove modalità di relazione per supportare i bambini in questo difficile momento. Questo appuntamento è previsto venerdì 8 gennaio 2021 alle ore 18.

Il programma proseguirà nel 2021 con diversi appuntamenti in presenza, un laboratorio, 3 spettacoli in scena dal vivo e un silent play per le strade di Lendinara.

Il laboratorio, a cura di Valentina Dal Mas, sarà sul corpo in movimento ed i partecipanti saranno coinvolti nell’appuntamento dedicato al paesaggio urbano di Lendinara con l’itinerario teatrale – silent play “Il cielo sopra Lendinara”. Lo spettacolo, con la drammaturgia di Anagoor, Teatro Sotterraneo e Massimiliano Civica, la cornice narrativa di Carlo Presotto e quella sonora di Andrea Cera è simbolicamente il momento in cui una comunità in movimento porta il Teatro a riappropriarsi della città, uscendo dalle mura per ritrovare e coinvolgere tutta la comunità.

Per i bambini e le loro famiglie sarà presentato l’esito della residenza di novembre “Ti Vedo”, la nuova produzione de La Piccionaia, mentre per gli adulti andrà in scena lo spettacolo dei Fratelli Dalla Via scelto attraverso il percorso on line di riavvicinamento del pubblico previsto per novembre e dicembre. Il pubblico potrà poi vedere “Spaesaggi” di Filippo Tognazzo, altro vincitore di “A casa nostra”, un lavoro sulla letteratura e la musica di tradizione orale veneta.

informazioni
ingresso limitato, prenotazione obbligatoria
biglietti € 5,00
Spettacolo Fratelli Dalla Via, “Spaesaggi”, “Ti vedo”
eventi ad ingresso libero
percorsi on line, Il cielo sopra Lendinara, laboratorio Valentina Dal Mas
prenotazioni on-line
http://acnlendinara.it/

Ufficio stampa:
Valentina Bortoli
La Piccionaia
Centro di Produzione Teatrale
telefono +39 366 6502085
valentina.bortoli@piccionaia.org