Comunicato Stampa
al Teatro Ballarin di Lendinara torna “A casa nostra” con il secondo incontro del progetto presentato da La Piccionaia – Centro di Produzione Teatrale
MARTEDÌ 24 NOVEMBRE ALLE ORE 19
IL SECONDO APPUNTAMENTO ONLINE SUL REPERTORIO DEI FRATELLI DALLA VIA: CERCASI SPETTATORI IMPERTINENTI!

“A casa nostra” è un progetto promosso dalla Regione del Veneto e realizzato dalla Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza in collaborazione con Arteven
e Teatro Stabile del Veneto.
La Piccionaia è una delle 8 compagnie professionali venete ad aver vinto il bando “A casa nostra” che riunisce 8 Teatri Comunali della regione con l’intento di dare sostegno alla produzione dello spettacolo dal vivo e insieme un servizio culturale accessibile ed inclusivo per i cittadini.
I Teatri oggi sono chiusi al pubblico, ma ospitano la macchina di produzione che farà nascere gli spettacoli di domani, guardando avanti a quando gli spettatori potranno tornare nei teatri.
Martedì 24 novembre alle ore 19 si terrà il secondo webinar gratuito, questa volta sul tema dell’impresa a partire dallo spettacolo “Mio figlio era come un padre per me”. Per partecipare è necessario iscriversi attraverso il sito www.acnlendinara.it.
Si tratta della seconda immersione nella “Trilogia del Patrimonio”.
Mio figlio era come un padre per me è stato lo spettacolo vincitore del Premio Scenario 2013.
Con questa drammaturgia ironica e crudele I Fratelli sono saliti alla ribalta nazionale portando lo spettacolo in oltre cento cittá.
Al centro dell’incontro il tema del lavoro, religione nordestina, e il tabù del fallimento. Ma anche la questione del costo che si scontra con il concetto di valore, il cieco guadagno con l’investimento, la generazione dei padri partiti dal niente e quella dei figli che a quel niente sono tornati. Grazie ad un gioco di ribaltamenti scenici e un florilegio di testi legati all’economia e all’ impresa la compagnia e gli spettatori impertinenti scenderanno a valle, in zona industriale, nei pressi dell’immaginaria ma estremamente realistica ditta Rugon pavimenti in legno.

Martedì scorso ha avuto inizio il programma on line gratuito di avvicinamento degli spettatori alla produzione della compagnia Fratelli Dalla Via che hanno presentato letture e riflessioni intorno al tema del paesaggio e al loro spettacolo “Piccolo mondo alpino”. Marta e Diego Dalla Via hanno parlato degli autori che li hanno ispirati, di come è nato il lavoro; hanno presentato alla 50ina di spettatori collegati un estratto dello spettacolo, proponendosi in una location del tutto particolare, all’aperto, davanti ad un fuoco, nella loro Tonezza. I Dalla Via hanno sperimentato l’uso del webinar per offrire agli spettatori un’idea diversa di quello che si può fare insieme, anche a distanza. Hanno costruito una scena, si sono presentati in costume, hanno fatto sì che l’immagine che arrivava al pubblico offrisse una prospettiva e non solo un volto in primo piano. Gli spettatori hanno potuto porre le loro domande, più o meno impertinenti.

Il terzo e ultimo incontro è previsto per martedì 1° dicembre sul tema del linguaggio a partire dallo spettacolo “Drammatica elementare”: esperimento di ludo-linguistica oltre ad essere una dedica alle parole, materia prima del teatro dei Fratelli Dalla Via mette a nudo meccanismi di scrittura e costruzione di una drammaturgia che sarà interessante condividere con gli spettatori

Al termine del percorso in tre appuntamenti sarà il pubblico a scegliere quale dei tre lavori vedere in scena, dal vivo, nel 2021 al Teatro Ballarin di Lendinara grazie ad un meccanismo di voto via web.

“A casa nostra” è un innovativo progetto finanziato dalla Regione del Veneto per “rimettere in moto” il sistema dello spettacolo dal vivo regionale, dedicato a compagnie venete attive nella nostra Regione da almeno 3 anni (teatro, danza, musica) chiamate ad operare nei teatri comunali con delle residenze artistiche per innescare dei meccanismi virtuosi di rinascita del teatro come comparto creativo e produttivo. Il progetto è realizzato dalla Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza, capofila per i teatri comunali, in partnership con Arteven–Circuito Multisciplinare Regionale e con il Teatro Stabile del Veneto; coordinatore artistico del progetto è Giancarlo Marinelli, scrittore e regista. A Casa Nostra è realizzato nell’ambito dell’Accordo di programma Regione del Veneto. L.R. 22 febbraio 1999, n.7 – art. 51.

prenotazioni on-line
www.acnlendinara.it

Ufficio stampa:
Valentina Bortoli
La Piccionaia Centro di Produzione Teatrale
+39 366 6502085– valentina.bortoli@piccionaia.org